L’Appartamentino a Long Island City

Oggi torno a rivolgermi a te, mio caro ricco investitore Italiano che grazie a tanti anni di dura evasione fiscale hai accumulato fortune e (giustamente) ora hai paura di perderle per via dell'imminente tracollo finanziario dell'Itaglia.

Torno a proporti un investimento, e lo faccio gratis... in cambio di niente. Anzi no, in cambio mi prendo la sottile soddisfazione di indirizzare qualcuno - che se lo può permettere - verso la realizzazione di un sogno che invece purtroppo non é alla mia portata.

Leggo che i prezzi di affitti ed acquisti immobiliari stanno tornando a salire e che é ormai per molti evidente che l'economia Americana nei prossimo 20-30 anni ritornerà a dominare quella del resto del mondo. Insomma, chi può farlo deve assolutamente acquistare un appartamento a New York City.

Come scrissi qualche tempo fa, la zona di Long Island City relativa alla stazione della metro "Queensboro Plaza" sta crescendo con una rapidità impressionante. Appena cinque anni fa si faceva fatica a camminarci la sera tanto appareva sporca e degradata, oggi invece ci sono le sedi delle più grandi banche, di aziende famose, ci sono giardinetti progettati con gusto e mantenuti con cura, ci sono hotel prestigiosi ed anche grattacieli enormi costruiti come funghi. Di tanto in tanto sparisce un sexy shop e compare un cantiere.
Proprio lì sta per aprire l'enorme snodo ferroviario sotterraneo attualmente noto come "East Side Access" che convoglierà giornalmente centinaia di migliaia di pendolari in quella zona.  Si tratta di una delle opere pubbliche più grandi di tutti gli Stati Uniti.

Ogni giorno che passa diventa sempre più evidente l'interesse del grande capitale nei confronti di Long Island City. Un esempio lampante è la restaurazione degli enormi casermoni industriali abbandonati simbolo della gloriosa - quanto ormai remota - vocazione manifatturiera di New York City. Ultimissimo caso quello dell'Apple Building, l'edificio in cui ha operato la Apple Tag & Label Company fino agli '70 e che grazie ai lavori di restauro entro l'anno sarà in grado di ospitare 25.000 metri quadri di uffici e spazi commerciali da destinare a startup tecnologiche ed Università.

Capito allora il concetto? Se avete quattro soldini da spendere considerate l'opportunità di comperare un appartamentino a Long Island City. Ma non domani, non tra un mese, non tra un anno: bisogna farlo OGGI. Subito. Ora! Poi magari ci mandate a vivere i figli nel periodo dell'Università e  quando questi vorranno rimanere a vivere per sempre in America ci andrete a vivere voi così da vecchi gli starete vicino.

Altrimenti... che vi devo dire? Fondete tutto in barre d'oro massiccio, chiamate gli spalloni e fate trasportare tutto nei caveau della Svizzera. Il tempo stringe...

Ciao

Tags: , , ,

Un Commento su “L’Appartamentino a Long Island City”

  1. dario Scrive:

    Ne terrò conto!

    d.

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi prima loggarti.
Di solito non discuto con gente incappucciata per cui NO commenti anonimi (usate nome e cognome). Grazie

ENTRA CON
ENTRA CON
ENTRA CON