iPhone vs Android: le mie prime impressioni

La prima volta che mi capitò tra le mani un iPhone fu nell'Autunno del 2007 quando un amico me lo prestò così che io glielo potessi sbloccare. Lo usai per appena dieci minuti e ne rimasi talmente affascinato che corsi subito all'Apple store sulla quinta Avenue per comprarmene uno.
Dal 2007 ad oggi ho cambiato quattro volte iPhone (tutti usati tranne il primo). Dopo aver distrutto il quarto, stanco delle illiberali limitazioni imposte dalla Apple (che ormai è la nuova Microsoft) e soprattutto dei prezzi esorbitanti ho deciso di dare ad Android una possibilità acquistandone uno.

Mi sono così messo alla ricerca e ho preso su ebay un Samsung Captivate i897. Il telefono ha caratteristiche hardware impressionanti che ad una frazione del prezzo competono con quelle dell'iPhone 4: display 480x800, 512 MB di RAM, 16 GB di flash più uno slot microSD, cazzi e mazzi, tutto a soli $245 (rigorosamente usato eh... ma come fosse nuovo).
Per farvi capire la differenza, a circa $275 avrei potuto ripiegare su un iPhone 3GS ma nonostante il prezzo superiore le caratteristiche sarebbero state un display 320x480, 256 MB di RAM, stessa flash ma niente SD.

Parlare subito di soldi è d'obbligo perchè è proprio per del costo che i telefoni Android sono popolari.
Commercialmente parlando Android è visto dal grande pubblico come succedaneo dell'Iphone. Ieri, ad esempio, passavo davanti ad uno dei negozietti di elettronica di Manhattan (quelli in cui non dovreste mai entrare) ed incrocio una coppia di turisti Italiani. Il ragazzo, fiondatosi verso la vetrina come se dietro ci fosse stata Ruby Rubacuori a 90 gradi, sbotta: "Iphone 4!!!". Non ho mai visto ne sentito nessuno esaltarsi davanti ad una vetrina gridando: "Andoid 2.3!" oppure "Froyo!!!"... Chi compra un telefono Android (e mi riferisco al pueblo, non agli infoiati dell'open-sorca) lo fa solo ed esclusivamente perchè costa poco e non perchè lo ritiene più bello, più funzionale o in nessun caso migliore.

Le domanda che mi sono voluto porre in questo post (e che mi pongo da due settimane) sono quindi le seguenti: nonostante costi meno, l'esperienza di Android è veramente allo stesso livello di quella dell'iPhone? O forse, contrariamente a ciò che pensa el pueblo, essa è addirittura migliore? Chi ha un iPhone vecchiotto (o rotto, come nel mio caso) sarebbe soddisfatto nel passare ad Android o se pentirebbe amaramente?
Ai posteri l'ardua sentenza. Per ora, mettendo da parte l'aspetto economico, ecco le mie considerazioni dopo qualche settimana di utilizzo.

I Pro:

1) L'integrazione con i servizi di google è fenomenale.
Le applicazioni di Google spesso hanno delle features che trovi solo in Android. Maps, ad esempio, se vuoi fa da navigatore tipo tom-tom (e parla pure!)

2) Le applicazioni sono libere e non hanno le restrizioni imposte dalla Apple.
Un esempio per tutti: su Android c'è Flash! Incredibile che chi possiede un telefono da $800-$1000 non possa permettersi il lusso di vedere tutte le pagine web che vuole ma soltanto quelle che vuole la Apple.
E' possibile sostituire tutto: la parte che fa le telefonate, quella che gestisce le finestre, quella che gestisce gli SMS. Le applicazioni possono essere istallate partendo da un file qualsiasi e non soltanto scaricandole dal market di google.

3) Non è indispensabile usare iTunes
E' possibile scambiare qualsiasi file col telefono utilizzando il bluetooh o il cavetto USB. Si può inoltre copiare tutto quel che si vuole, come fosse un hard disk.
Per utilizzare un mp3 basta quindi copiarlo dentro, per estrarlo basta fare il processo inverso. Operazioni banali e sacrosante ma che su iPhone sono proibite.

I contro (bel troiaio...):

1) Le applicazioni non sempre funziano ugualmente bene tra i vari modelli.
Talvolta non funzionano affatto. Alcuni esempi eclatanti che ho scoperto in appena tre settimane di utilizzo sul mio i897:
- Skype non funziona. Lo sanno da diversi mesi quelli di ATT (il mio telefono è un modello di punta), lo sa Google, lo sa Skype, lo sanno gli utenti, lo sanno tutti eppure ancora niente. Skype non va punto e basta.
- L'applicazione del NYT inspiegabilmente certe volte duplica le notizie.
- Twitter ogni tanto mi inserisce dei tweet nel futuro. Di recente ne sono saltati fuori tre datati 9 Maggio 2011. Essendo i tweet in ordine cronologico me li ritrovavo sempre in cima alla lista e per cancellarli ho dovuto rimuovere i relativi contatti. Sul widget non è stato possibile correggere il problema e quindi ho dovuto rimuovere il widget.

2) I vari produttori di telefoni, o le varie compagnie telefoniche, non si limitano ad istallare Android sui loro telefoni ma procedono nel modificarne l'aspetto e l'usabilità.
Menu diversi, funzionalità diverse, orde di applicazioni inutili e spesso fastidiose che in teoria non puoi neanche rimuovere. Mentre gli iPhone seguono in tutto rigorosi standard di usabilità e di design iper-collaudati ed iper-scrutinati, Android è soggetto all'influenza della ATT, della Samsung, della Sony, della HTC o della pinco pallino di turno che pur di ficcare nel telefono un loghetto in più sarebbero disposti a ribrandizzare anche la sacra bibbia. Apple si rallegra del fatto che Android è sempre più "fragmented" ed ha perfettamente ragione. Per rendersene conto basta considerare certe applicazioni fondamentali che vengono fornite: grafica da serial killer sotto LSD e funzionalità del tutto discutibili. Cose tipo che il player originale del mio telefono saltellava quando passavo da uno schermo all'altro, o il dialer che nei contatti senza foto ne usa una di default spettrale e con lo sfondo sfumato dal marrone al nero.

3) Sincronizzare il telefono è quasi impossibile.
Dopo 3 settimane di dure ricerche ad oggi non so ancora come fare per:
- sincronizzare la musica
Ho provato due diverse soluzioni a pagamento ed entrambe lasciano molto a desiderare e neanche funzionano bene
- sincronizzare le foto
Non ci crederete eppure, su Android, l'unico modo che esiste per organizzare le foto è quello di usare le directory, cosa impossibile per chi ne fa molte e vorrebbe gestirle in maniera razionale. Come se non bastasse questa enorme limitazione, l'unica applicazione decente per visualizzarle è quella originale e cioè Gallery 3D, una applicazione brutta per quanto rudimentale che ha il solo pregio (peraltro inutile) di essere tridimensionale
- fare un backup
Come si fa per passare tutti i dati da un telefono all'altro? Non si sa... Dei modi ci sono ma richiedono delle applicazioni esterne ed io, da neofita, quando mi è servito ho lasciato perdere preferendo rifare tutto daccapo. Su iPhone invece questa è una operazione trasparente di cui l'utente neanche si accorge.

4) Ciascun telefono ha i suoi pregi, ma anche i suoi difetti!
Il mio Samsung i897 è noto per avere un GPS talmente sordo che non sentirebbe un satellite cadergli addosso. Mentre gli altri telefoni capiscono di trovarsi a Manhattan in 3 secondi, il mio parte con: forse siamo nella via lattea, oddio forse il pianeta è la terra, mi pare nord america, probabilmente stati uniti, stato di new york, poi dopo che tu hai già fatto prima a domandare istruzioni ad un passante decide: siamo a Manhattan, precisione più o meno 3 isolati, e a volte sbaglia pure!
Il telefono, come migliaia di altri dello stesso modello, era anche difettoso (si spegneva da solo) e quindi me l'hanno sostituito. Cosa buona perchè ora ho un telefono nuovo a prezzo di uno usato ma... che cazzo! con Android è normale mentre se fosse successo ad un iPhone gli utenti avrebbero portato la cosa al consiglio di sicurezza dell'ONU.

5) Molto spesso il fatto che Android non deve essere "sbloccato" è quasi sempre un un mito.
Infatti, così come succede per l'iPhone, se veramente si vuole utilizzare appieno il proprio telefono è necessario effettuare una specie di jalbreak ed eventualmente anche un unlock. Il mio telefono ad esempio, oltre a richiedere questo "jailbreak" per istallare il tether o l'applicazione dei backup, limita i propri utenti ad istallare solo le applicazioni del market (e nemmeno tutte! alcune erano infatti "censurate").

Tags: , ,

  • mah

    android sta migliorando velocemente. quando uscì era orrendo. il problema é che apple é sempre uguale vende roba sovrapprezza, l'iphone 4 ha avuto molti e problemi e la concorrenza anche se se l'è presa con calma é sempre più agguerrita.

    anche io non sopporto che ogni produttore aggiunga schifezze su android. i problemi di app che non vanno é dovuto al fatto che i modelli sono tanti e non è facile o non si vuole supportarli tutti (NYT e twitter sono bug che non c'entrano)

    il gps che non fa è un problema del produttore non di android. Ma sempre meglio di un telefono che perde la linea no?

  • Beh

    Per essere Feschion è feschion, ma i bug e le incompatibilità sono troppe.
    si rischia il famoso episodio biblico della torre di babele.
    o perlomeno una wacca da mungere ad ogni nuova versione.

  • Giorgio

    Ciao Alain, mi aspettavo una analisi più legata ai due sistemi mentre diverse critiche ad Android sarebbero da rivolgere ai produttori di device.
    Dopo l'esperienza di sviluppo su Android avuta in Dada posso affermare che il più grosso vantaggio deriva proprio dalla sua apertura, che consente semplicemente di fare business, un ottimo business ed in maniera semplice. I produttori spesso si approfittano di questo -ci sono già numorosi casi di violazione della licenza- ma a conti fatti è la sua forza. Un esempio questa versione dell'app MusicBox: http://www.appbrain.com/app/ringtone-picker/net.dada.musicbox.ringtonepicker

  • elvi

    gabriel usa ancora i-phone vecchio, uno dei primi modelli comprato dall'America ma ha anche un samsun galaxy e la galaxy tab, non ho mai chiesto nulla perchè cmq nn è pane per i miei denti ma lui è molto soddisfatto, ciao ciao

  • Erica

    Io sono già al secondo telefono android e ne sono felicissima. Dopo il glorioso G1 ho un altro HTC il wildfire e nonostante il prezzo basso e le caratteristiche tecniche entry level è un ottimo prodotto. Uso molto le applicazioni Google pertanto un telefono dove puoi portarti sempre dietro rubrica, compleanni, documenti, senza fare nulla per me e' l'ideale. E poi trovo ottima la scelta disponibile dal market dove ho tutto quello che mi serve anche solo installando le applicazioni gratuite. Quindi per me vale il motto mai più senza android!

  • enrico

    i soldi spesi per i cellualri sono soldi buttati nel cesso! non mi pongo tutte queste teghe mentali e prendo il cellulare più economico!! quello che ho ce l'ho già da tre anni e va benissimo!

  • ste

    questi si che sono i post che mi piacciono!!
    molto gradito!!!

    p.s.: felice possessore di un nexus one!
    ottimo, veloce e stabile.
    e se vuoi qlcs di piu' ce la cyanogen 7

  • http://felipegonzales.blogspot.com Felipegonzales

    Le tue impressioni personali su iP e Android rispecchiano quelle dei miei conoscenti. Per quanto riguarda la stabilità dell'OS e della qualità dei materiali ovviamente vince iP, proprio perchè è un sistema chiuso e costruito doc. Lasciamo perdere i coglioni che comprano l'iP perchè è fashion. Chi si adatta a spendere di più (e magari ha un computer Apple) ha ragione a comprare l'iP. Chi guarda soprattutto al prezzo e al possibile smanettamento gratuito ha ragione a comprare Android.

  • Willy

    Ciao Alain, fortunatamente sul mio Galaxy Tab tutto pare funzionare alla grande ed onestamente mi "diverto" molto di più con Android che con l'OS di Cupertino.
    Aspetto fiducioso il Gingerbread e soprattutto l'Honeycomb... chissà

  • Lorenzo

    Per il backup puoi provar Titanium Backup: ti salvi tutto sulla SD, sposti l'SD sul nuovo telefono e fai un restore.
    L'unica prerogativa è che devi essere root, ma ormai è facile più o mono su tutti

  • Luigi

    ... ormai e' facile piu' o meno a tutti... significa che se non sono capace o non ho voglia o tempo di smanettare e' preferibile un iphone? Io ho la presunzione di saper smanettare piu' della media ma se ho un mezzo che fa le cose al mio posto perche' non approfittarne!?!?
    Considerando che non programmo e non mi interessa farlo certo sullo smartphone ed in piu' le app che userei sono sicuramente disponibili su iphone e non necessariamente su android... la risposta e' semplice.

    ... forse non tanto perche' sono ancora combattuto nella scelta tra i due prodotti anche se a casa uso mac ed i nuovi servizi di integrazioni che apple sta facendo partire sono a netto vantaggio dell'iphone

  • http://www.adslurp.com Felice ai Caraibi

    Mah,

    da qualche mese ho mollato l'italia (minuscolo), la vita frenetica e... l'orologio, e con questo, anche il "cellulare tuttofare". Quasi quasi non uso nemmeno piu' il cellulare. Qua ai caraibi c'e' la gnokka, c'e' il sole, c'e' il mare, ci sono un sacco di cose da fare per riempire e colorare le proprie giornate, senza preoccuparsi del tempo che passa.
    Se non fai in tempo a fare una cosa oggi, non c'e' problema, la fai domani.

    Questa e' la vita, non la vita "civilizzata" e "ipertecnicizzata" che noi "evoluti ocidentali" abbiamo imparato.

    Android, Fighissimo, Iphone, pure, pero', preferisco passare il tempo ad accarezzare una bella tipa che mi sorrida, piuttosto che ad "accarezzare" lo schermo di un qualsiasi telefono supertecnico.

    Scritto da un appassionato di elettronica tecnologia, uno che viveva al computer con cavi cavetti telefoni, hd, gps, telecamere, elettronica di vario tipo.

    Bye!!! :)))